Vorrei essere preciso
usando la lucidità che resta
per calcolare il tempo che ho
prima che tu mi abbia alla follia.
Ogni singolo respiro che tratterrai per ascoltare me
toglierà centoquarantasei respiri miei
Se socchiuderai gli occhi sappi che aprendoli
ogni battito di ciglia graverà per nove virgola ottantuno newton sulle mie spalle
Se ti scioglierai i capelli per me
ogni capello frusterà la mia schiena
con una velocità di  trecentotrentuno metri al secondo
Qualunque parte di me toccherai con le mani fredde
raggiungerà in pochi secondi meno duecentosettantatre virgola quindici gradi
Il tuo cuore circonda almeno tre virgola centoquarantuno volte il mio
quindi già lo contiene
rendendo di fatto inutile la circolazione del sangue in esso
Stando nuda di fronte a me
attrarrai
almeno sei virgola sessantasette volte più di quanto possa contrastare
Quindi stando così la realtà
non conoscendo altre meccaniche da applicare
ho forse il tempo di una passeggiata
di una camminata corta
sotto un normalmente sereno cielo stellato
prima di assaporare la vita dalle tue labbra
e morire a tuo comando.

I commenti sono chiusi.